Pellecchia Studio Dentistico Roma Eur

Autodiagnosi

La sezione Orientamenti Diagnostici rappresenta uno strumento utilizzabile dal paziente per ottenere un orientamento riguardo le piu’ comuni patologie in campo odontoiatrico; tuttavia la diagnosi della patologia da cui risultasse eventualmente affetto e’ formulabile solo dopo una comparazione da parte dell’operatore dei suoi dati clinici e strumentali.

QUAL E’ IL TUO PROBLEMA?

  • Dolore acuto e di breve durata a stimoli termici e osmotici

    Diagnosi

    • Ipersensibilità dentinale
    • Pulpite reversibile

    Cause

    Otturazione recente, aree di dentina esposte
    Otturazione recente, carie, restauri fratturati, cuspidi fratturate o incrinate

    Legenda

    Pulpite: infiammazione della polpa dentale a carattere reversibile o irreversibile,causata dalla presenza di una carie,o di una frattura del dente o dalla preparazione con rimozione di tessuto duro del dente per l’esecuzione di una otturazione


    Dolore acuto, diffuso, pulsante e persistente, spontaneo o causato da stimoli termici o osmotici

    Diagnosi

    • Ipersensibilità dentinale
    • Pulpite reversibile

    Cause

    Otturazione recente, aree di dentina esposte
    Otturazione recente, carie, restauri fratturati, cuspidi fratturate o incrinate

    Legenda

    Pulpite: infiammazione della polpa dentale a carattere reversibile o irreversibile,causata dalla presenza di una carie,o di una frattura del dente o dalla preparazione con rimozione di tessuto duro del dente per l’esecuzione di una otturazione


    Dolore acuto, di breve durata (pochi secondi), non spontaneo (secondario a stimoli termici - bevande calde, fredde, aria fredda - secondario a stimoli osmotici - cibi salati, dolci, acidi - secondario ad un contatto dentale

    Diagnosi

    • Ipersensibilità dentinale
    • Pulpite reversibile

    Cause

    Otturazione recente, aree di dentina esposte
    Otturazione recente, carie, restauri fratturati, cuspidi fratturate o incrinate

    Legenda

    Pulpite: infiammazione della polpa dentale a carattere reversibile o irreversibile,causata dalla presenza di una carie,o di una frattura del dente o dalla preparazione con rimozione di tessuto duro del dente per l’esecuzione di una otturazione


    Dolore moderato, continuo (più giorni), spesso notturno, localizzato ad un dente o diffuso, spontaneo o provocato, (masticazione, assunzione cibi o bevande fredde o calde, attività fisica moderata - piegarsi, scendere o salire le scale)

    Diagnosi

    • Ipersensibilità dentinale
    • Pulpite reversibile

    Cause

    Otturazione recente, aree di dentina esposte
    Otturazione recente, carie, restauri fratturati, cuspidi fratturate o incrinate

    Legenda

    Pulpite: infiammazione della polpa dentale a carattere reversibile o irreversibile,causata dalla presenza di una carie,o di una frattura del dente o dalla preparazione con rimozione di tessuto duro del dente per l’esecuzione di una otturazione


    Dolore acuto molto intenso,localizzato al dente,che aumenta con assunzione di bevande o cibi caldi e che si riduce (per pochi secondi) con assunzione di bevande fredde.Il dente e' dolente alla percussione.

    Diagnosi

    • Ipersensibilità dentinale
    • Pulpite reversibile

    Cause

    Otturazione recente, aree di dentina esposte
    Otturazione recente, carie, restauri fratturati, cuspidi fratturate o incrinate

    Legenda

    Pulpite: infiammazione della polpa dentale a carattere reversibile o irreversibile,causata dalla presenza di una carie,o di una frattura del dente o dalla preparazione con rimozione di tessuto duro del dente per l’esecuzione di una otturazione


    Dolore acuto localizzato alla masticazione,dopo contatto con bevande fredde,talora continuo

    Diagnosi

    • Ipersensibilità dentinale
    • Pulpite reversibile

    Cause

    Otturazione recente, aree di dentina esposte
    Otturazione recente, carie, restauri fratturati, cuspidi fratturate o incrinate

    Legenda

    Pulpite: infiammazione della polpa dentale a carattere reversibile o irreversibile,causata dalla presenza di una carie,o di una frattura del dente o dalla preparazione con rimozione di tessuto duro del dente per l’esecuzione di una otturazione


    Dolore costante(24h),gravativo,che aumenta con la masticazione,dente allungato(contatta il dente antagonista prima degli altri denti)

    Diagnosi

    • Ipersensibilità dentinale
    • Pulpite reversibile

    Cause

    Otturazione recente, aree di dentina esposte
    Otturazione recente, carie, restauri fratturati, cuspidi fratturate o incrinate

    Legenda

    Pulpite: infiammazione della polpa dentale a carattere reversibile o irreversibile,causata dalla presenza di una carie,o di una frattura del dente o dalla preparazione con rimozione di tessuto duro del dente per l’esecuzione di una otturazione


    Dolore costante(24h), gravativo, pulsante, che aumenta con la masticazione, dente allungato (contatta il dente antagonista prima degli altri denti), dolore alla palpazione in corrispondenza dell'apice del dente, gonfiore nel vestibolo o dei tessuti molli periorali

    Diagnosi

    • Ipersensibilità dentinale
    • Pulpite reversibile

    Cause

    Otturazione recente, aree di dentina esposte
    Otturazione recente, carie, restauri fratturati, cuspidi fratturate o incrinate

    Legenda

    Pulpite: infiammazione della polpa dentale a carattere reversibile o irreversibile,causata dalla presenza di una carie,o di una frattura del dente o dalla preparazione con rimozione di tessuto duro del dente per l’esecuzione di una otturazione


    Dolore severo,irradiato alla parte posteriore della bocca,al collo,all'orecchio,difficolta' nell'apertura della bocca,tessuto molle pericoronale dolente alla palfazione e gonfio

    Diagnosi

    • Ipersensibilità dentinale
    • Pulpite reversibile

    Cause

    Otturazione recente, aree di dentina esposte
    Otturazione recente, carie, restauri fratturati, cuspidi fratturate o incrinate

    Legenda

    Pulpite: infiammazione della polpa dentale a carattere reversibile o irreversibile,causata dalla presenza di una carie,o di una frattura del dente o dalla preparazione con rimozione di tessuto duro del dente per l’esecuzione di una otturazione


  • Arrossamento gengivale

    Diagnosi

    • gengivite
    • paradontite
    • ascesso paradontale

    Legenda

    ascesso paradontale: infiammazione acuta di origine batterica che si sviluppa in presenza di alcuni fattori favorenti come la presenza di una tasca parodontale e un accumulo di placca sulla radice del dente.In presenza di un ascesso parodontale la gengiva e’ edematosa ,e’ presente dolore localizzato,si ha fuoriuscita di essudato purulento dal solco gengivale e il dente interessato puo’ divenire mobile. Puo’ essere presente un rigonfiamento localizzato della gengiva

    gengivite: processo infiammatorio localizzato alla gengiva di uno o piu’ denti di tipo reversibile,solitamente indotto dalla presenza della placca batterica.La rimozione della placca batterica determina una riduzione/scomparsa dei segni e dei sintomi della gengivite

    paradontite: patologia cronica a carattere infiammatorio,di natura batterica,caratterizzata da riassorbimento dell’osso che supporta uno o piu’ denti. La lesione piu’ comune della parodontite e’ rappresentata dalla tasca parodontale che consiste in un approfondimento del solco gengivale oltre i limiti della norma (>3 mm) e dalla esposizione di parte della radice del dente (recessione gengivale). Il riassorbimento progressivo dell’osso di supporto del dente in uno stato avanzato della malattia puo’ provocare un aumento della mobilita’ del dente stesso e un suo spostamento rispetto al posizione originaria (migrazione: spostamento del dente dalla sua posizione abituale)


    Sanguinamento gengivale

    Diagnosi

    • gengivite
    • paradontite

    Legenda

    gengivite: processo infiammatorio localizzato alla gengiva di uno o piu’ denti di tipo reversibile,solitamente indotto dalla presenza della placca batterica.La rimozione della placca batterica determina una riduzione/scomparsa dei segni e dei sintomi della gengivite

    paradontite: patologia cronica a carattere infiammatorio,di natura batterica,caratterizzata da riassorbimento dell’osso che supporta uno o piu’ denti. La lesione piu’ comune della parodontite e’ rappresentata dalla tasca parodontale che consiste in un approfondimento del solco gengivale oltre i limiti della norma (>3 mm) e dalla esposizione di parte della radice del dente (recessione gengivale). Il riassorbimento progressivo dell’osso di supporto del dente in uno stato avanzato della malattia puo’ provocare un aumento della mobilita’ del dente stesso e un suo spostamento rispetto al posizione originaria (migrazione: spostamento del dente dalla sua posizione abituale)


    Dolore gengivale

    Diagnosi

    • gengivite
    • ascesso paradontale

    Legenda

    ascesso paradontale: infiammazione acuta di origine batterica che si sviluppa in presenza di alcuni fattori favorenti come la presenza di una tasca parodontale e un accumulo di placca sulla radice del dente.In presenza di un ascesso parodontale la gengiva e’ edematosa ,e’ presente dolore localizzato,si ha fuoriuscita di essudato purulento dal solco gengivale e il dente interessato puo’ divenire mobile. Puo’ essere presente un rigonfiamento localizzato della gengiva

    gengivite: processo infiammatorio localizzato alla gengiva di uno o piu’ denti di tipo reversibile,solitamente indotto dalla presenza della placca batterica.La rimozione della placca batterica determina una riduzione/scomparsa dei segni e dei sintomi della gengivite


    Aumento volumentrico della gengiva

    Diagnosi

    • gengivite
    • ascesso paradontale
    • ipertrofia gengivale

    Legenda

    ascesso paradontale: infiammazione acuta di origine batterica che si sviluppa in presenza di alcuni fattori favorenti come la presenza di una tasca parodontale e un accumulo di placca sulla radice del dente.In presenza di un ascesso parodontale la gengiva e’ edematosa ,e’ presente dolore localizzato,si ha fuoriuscita di essudato purulento dal solco gengivale e il dente interessato puo’ divenire mobile. Puo’ essere presente un rigonfiamento localizzato della gengiva

    gengivite: processo infiammatorio localizzato alla gengiva di uno o piu’ denti di tipo reversibile,solitamente indotto dalla presenza della placca batterica.La rimozione della placca batterica determina una riduzione/scomparsa dei segni e dei sintomi della gengivite

    ipertrofia gengivale: aumento di volume della gengiva di origine multifattoriale;puo’ infatti essere causata dall’infiammazione,da malattie sistemiche come leucemie o linfomi,da alcuni farmaci ,da forme tumorali localizzate sia benigne che maligne


    Recessione gengivale

    Diagnosi

    • paradontite
    • trauma da spazzolamento

    Legenda

    paradontite: patologia cronica a carattere infiammatorio,di natura batterica,caratterizzata da riassorbimento dell’osso che supporta uno o piu’ denti.La lesione piu’ comune della parodontite e’ rappresentata dalla tasca parodontale che consiste in un approfondimento del solco gengivale oltre i limiti della norma (>3 mm) e dalla esposizione di parte della radice del dente (recessione gengivale). Il riassorbimento progressivo dell’osso di supporto del dente in uno stato avanzato della malattia puo’ provocare un aumento della mobilita’ del dente stesso e un suo spostamento rispetto al posizione originaria (migrazione: spostamento del dente dalla sua posizione abituale)


    Tasca parodontale

    Diagnosi

    • paradontite

    Legenda

    paradontite: patologia cronica a carattere infiammatorio,di natura batterica,caratterizzata da riassorbimento dell’osso che supporta uno o piu’ denti.La lesione piu’ comune della parodontite e’ rappresentata dalla tasca parodontale che consiste in un approfondimento del solco gengivale oltre i limiti della norma (>3 mm) e dalla esposizione di parte della radice del dente (recessione gengivale). Il riassorbimento progressivo dell’osso di supporto del dente in uno stato avanzato della malattia puo’ provocare un aumento della mobilita’ del dente stesso e un suo spostamento rispetto al posizione originaria (migrazione: spostamento del dente dalla sua posizione abituale)


    Mobilità del dente

    Diagnosi

    • paradontite
    • ascesso paradontale
    • trauma da occlusione
    • evento traumatico

    Legenda

    ascesso paradontaleb>: infiammazione acuta di origine batterica che si sviluppa in presenza di alcuni fattori favorenti come la presenza di una tasca parodontale e un accumulo di placca sulla radice del dente.In presenza di un ascesso parodontale la gengiva e’ edematosa ,e’ presente dolore localizzato,si ha fuoriuscita di essudato purulento dal solco gengivale e il dente interessato puo’ divenire mobile. Puo’ essere presente un rigonfiamento localizzato della gengiva

    paradontiteb>: patologia cronica a carattere infiammatorio,di natura batterica,caratterizzata da riassorbimento dell’osso che supporta uno o piu’ denti.La lesione piu’ comune della parodontite e’ rappresentata dalla tasca parodontale che consiste in un approfondimento del solco gengivale oltre i limiti della norma (>3 mm) e dalla esposizione di parte della radice del dente (recessione gengivale). Il riassorbimento progressivo dell’osso di supporto del dente in uno stato avanzato della malattia puo’ provocare un aumento della mobilita’ del dente stesso e un suo spostamento rispetto al posizione originaria (migrazione: spostamento del dente dalla sua posizione abituale)

    trauma da occlusione: alterazione strutturale dei tessuti parodontali causate da una rottura dell’equilibrio tra le forze masticatorie e la capacita’ di adattamento del parodonto stesso ;le forze masticatorie prevalgono sulla resistenza offerta dai tessuti di supporto del dente


    Migrazione

    Diagnosi

    • paradontite
    • trauma da occlusione
    • evento traumatico

    Legenda

    paradontite: patologia cronica a carattere infiammatorio,di natura batterica,caratterizzata da riassorbimento dell’osso che supporta uno o piu’ denti.La lesione piu’ comune della parodontite e’ rappresentata dalla tasca parodontale che consiste in un approfondimento del solco gengivale oltre i limiti della norma (>3 mm) e dalla esposizione di parte della radice del dente (recessione gengivale). Il riassorbimento progressivo dell’osso di supporto del dente in uno stato avanzato della malattia puo’ provocare un aumento della mobilita’ del dente stesso e un suo spostamento rispetto al posizione originaria (migrazione: spostamento del dente dalla sua posizione abituale)

    trauma da occlusione: alterazione strutturale dei tessuti parodontali causate da una rottura dell’equilibrio tra le forze masticatorie e la capacita’ di adattamento del parodonto stesso ;le forze masticatorie prevalgono sulla resistenza offerta dai tessuti di supporto del dente


  • Artralgia - dolore articolare (ATM) spontaneo o alla masticazione

    Diagnosi

    • Disordini cranio cervico mandibolari

    Terapia

    Bite, splint occlusale, ortotico

    Legenda

    Articolazione temporo-mandibolare(ATM): articolazioni destra e sinistra che collegano la mandibola alla base cranica: sono costituite dal condilo mandibolare,disco articolare,osso temporale,legamenti e capsula articolare


    Mialgia - dolore dei muscoli masticatori durante la masticazione

    Diagnosi

    • Disordini cranio cervico mandibolari

    Terapia

    Bite, splint occlusale, ortotico

    Legenda

    Muscoli masticatori: muscoli elevatori della mandibola (massetere, temporale, pterigoideo interno) e muscoli abbassatori della mandibola (pterigoideo esterno, digastrico, sopra e sottoioidei) durante la masticazione


    Dolore miofasciale - dolore dei muscoli del collo e delle spalle nei movimenti della testa

    Diagnosi

    • Disordini cranio cervico mandibolari

    Terapia

    Bite, splint occlusale, ortotico

    Legenda

    Muscoli del collo: muscoli deputai ai movimenti di rotazione, inclinazione, flessione ed estensione della testa (sternocleidomastoideo, trapezio, splenio, paravertebrali)


    Cefalea tensiva - dolore al collo che si irradia alle tempie e alla fronte

    Diagnosi

    • Disordini cranio cervico mandibolari

    Terapia

    Bite, splint occlusale, ortotico

    Legenda

    Cefalea tensiva: dolori localizzati alla nuca e che si irradiano alle tempie e alla fronte. Le cefalee tensive sono dovute alla contrazione continuativa dei muscoli del collo e delle spalle.


    Disallineamento cranio-cervicale - postura con rotazione e/o inclinazione della testa

    Diagnosi

    • Disordini cranio cervico mandibolari

    Terapia

    Bite, splint occlusale, ortotico

    Legenda

    Disallineamento cranio-cervicale: inclinazione e/o rotazione della testa con il soggetto in stazione eretta di fronte o di lato. Essa è conseguente a curve della colonna lombare e toracica ed è responsabile di dolori al collo e della artrosi cervicale.


    Rumori articolari - click, schiocchi, crepiti

    Diagnosi

    • Disordini cranio cervico mandibolari

    Terapia

    Bite, splint occlusale, ortotico

    Legenda

    Rumori articolari: rumori che il soggetto avverte all’interno delle orecchie nella apertura e chiusura della bocca. I rumori articolari generalmente non sono accompagnati da dolore e sono dovuti allo spostamento del disco articolare all’interno delle articolazioni temporo


    Limitazione dell'apertura della bocca

    Diagnosi

    • Disordini cranio cervico mandibolari

    Terapia

    Bite, splint occlusale, ortotico

    Legenda

    Limitazione dell’apertura della bocca: impossibilità di aprire completamente la bocca e difficoltà durante la masticazione per lo spostamento completo del disco articolare o in concomitanza con dolori oro facciali per contrazione dei muscoli masticatori


    Digrinamento e serramento dei denti - usura dei denti, dolenzia dentaria, sensibilità dentinale

    Diagnosi

    • Disordini cranio cervico mandibolari

    Terapia

    Bite, splint occlusale, ortotico

    Legenda

    Digrignamento: sfregameto dei denti durante le ore notturne non avvertito dal paziente.E’ dovuto ad un disturbo del sonno.Comporta usura dei denti anteriori e posteriori con danni estetici e possibile sensibilita’ dentale.

    Serramento: Chiusura forzata e prolungata dei denti dovute alle stesse cause del digrignamento.Non comporta usura dentale ma alterazioni da sovraccarico meccanico delle articolazioni temporo mandibolari.


Pellecchia Studio Associato Odontoiatrico Roma Eur

2016 © Pellecchia Studio Associato Odontoiatrico. Tutti i diritti riservati. P.IVA 05729141001
info@pellecchiastudioassociato.it



Contatti