Pellecchia Studio Dentistico Roma Eur

PROTESI IMPLANTARE CEMENTATA E PROTESI IMPLANTARE AVVITATA : SOPRAVVIVENZA E COMPLICANZE

Protesi implantare cementata

La protesi implantare rappresenta la finalizzazione del trattamento riabilitativo dell’edentulismo parziale o totale. La protesi implantare può essere avvitata direttamente all’impianto o cementata ad un piastro implantare. Il pilastro implantare viene solidarizzato all’impianto mediante avvitamento. La protesi  cementata presenta delle caratteristiche diverse rispetto a quella avvitata. La protesi implantare cementata non presenta il foro di uscita della vite sulla superficie occlusale. Offre pertanto il vantaggio di avere un tavolato occlusale integro e uniformemente costituito da ceramica o da resina. Il pilastro della protesi implantare cementata offre inoltre il vantaggio di poter correggere l’angolazione non ideale dell’impianto inserito.

Protesi implantare avvitata

Il principale vantaggio della protesi implantare avvitata è legato alla gestione dello svitamento del pilastro. Il pilastro implantare viene avvitato all’impianto. Sul pilastro implantare viene cementata la corona definitiva. In caso di svitamento del pilastro implantare  la rimozione della corona cementata potrebbe essere difficoltoso. Nel caso della protesi  avvitata il pilastro implantare viene fuso nelle sovrastruttura metallica della corona definitiva. Nel caso di svitamento della corona il foro di accesso alla vite è utilizzabile per porre facile rimedio a questa complicanza. La protesi avvitata è indicata nel caso di presenza del foro di avvitamento al centro della corona protesica. Solo in caso di posizionamento implantare  ideale si avrà il foro di avvitamento in posizione centrale.

Sopravvivenza e cpmplicanze

É stata recentemente pubblicata una revisione degli studi presenti in letteratura che hanno come oggetto la comparazione di questi due tipi di protesi implantare.
Le corone implantari cementate risultano avere una sopravvivenza superiore a quelle avvitate e un minor numero di complicanze protesiche nel lungo periodo. Le differenze tra i due tipi di riabilitazione protesica riportate in questa revisione della letteratura non hanno tuttavia raggiunto una significatività statistica.

Lemos CA, de Souza Batista VE.

Evaluation of cement-retained versus screw-retained implant-supported restorations for marginal bone loss: a systemic review and meta-analysis.

J Prosthet Dent Apr 2016

Tags: , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.
Pellecchia Studio Associato Odontoiatrico Roma Eur

2016 © Pellecchia Studio Associato Odontoiatrico. Tutti i diritti riservati. P.IVA 05729141001
info@www.pellecchiastudioassociato.it



Contatti